La piccola e media impresa trova nella crescita per linee esterne, attraverso integrazioni e/o acquisizioni, una delle poche concrete chiavi di crescita e di creazione di valore stante l’attuale difficile contesto di mercato e di elevata concorrenza che caratterizza ormai la maggior parte dei settori e delle attività; tuttavia, le anzidette operazioni, sono in linea generale difficili e rare in quanto presuppongono oltre che la volontà dei singoli a spossessarsi della esclusiva titolarità della loro azienda che magari hanno creato dal nulla, anche la esistenza di effettive sinergie industriali e commerciali. Il nostro gruppo di consulenti, sulla scorta delle proprie esperienze vissute dalla origination sino al closing, è in grado di garantire un processo di successo che minimizza i rischi, fa emergere le opportunità latenti, facilita i contatti e le presentazioni, evita perdite inutili di tempo, mantiene la confidenzialità delle informazioni, garantisce la governance ed il controllo nella fase post acquisition.

Un metodo affidabile e sicuro per capire i reali bisogni aziendali in area Finanza & Controllo e  prefigurare un intervento per dare loro risposte concrete e veloci.


ASCOLTO DEI BISOGNI DEL CLIENTE :

  • Compilazione questionario da parte del cliente
    • Pre-contatto telefonico
    • Invio questionario al cliente (modalità alternative online/offline)
    • Compilazione del questionario da parte del cliente
    • Fissazione appuntamento con il gruppo di lavoro

↳Vantaggi:
– Sfruttare un metodo molto consolidato di problem finding in area Finanza & Controllo da parte di un team di consulenti esperto
– Preparare al meglio la sessione di analisi
– Tutelare al massimo la privacy e riservatezza del cliente


  • Sessione di analisi di gruppo
    • Visita azienda e presentazione gruppo di lavoro
    • Presa visione del questionario compilato (consegna al consulente solo a discrezione del  cliente e previa firma lettera di riservatezza)
    • Commento risposte questionario
    • Brainstorming session
    • Presentazione casi ed esperienze simili da parte del consulente

↳Vantaggi:
– Far emergere i bisogni veri e determinanti a fronte dei quali l’azienda non è autonoma nel risolverli
– Capire se e come altri hanno affrontato medesime problematiche sfruttando 10 anni di attività  consulenziale e più di 100 settori/attività affrontati


  • Presentazione proposta progetto da parte del consulente
    • Invio al cliente proposta progetto consulenza
    • Commento a distanza
    • Eventuale richiesta da parte del cliente di secondo incontro in caso di bisogni di approfondimento

↳Vantaggi:
– Intraprendere a ragion veduta un percorso di consulenza chiarendo dal principio ruoli, aspettative,  tempi, costi.


TIPOLOGIA DI RAPPORTO E CORRISPETTIVI

Il check up è gratuito per tutte le aziende che ne fanno richiesta ed un volta accettato dal consulente e dal cliente, non vincola di per sé alcuna delle parti a dar seguito ad un rapporto di consulenza*.

* Il consulente tuttavia nel caso ritenga a propria discrezione, in virtù del pre-contatto telefonico, che le     casistiche specifiche presentategli non rientrino nelle proprie capacità e/o aree di intervento, sia come     settori, dislocazione geografica e contenuti richiesti, è libero di rifiutare l’incarico oppure di richiedere     un rimborso spese da decidere di volta in volta con il singolo cliente richiedente.

La finanza di impresa oggi a portata delle PMI: un bisogno non più un “lusso”, un fattore competitivo al pari del prodotto e della clientela


UN PACCHETTO DI SERVIZI COMPLETO :

  • Autodiagnosi Rating bancario
    • Autodiagnosi merito di credito
    • Analisi di bilancio
    • Controllo condizioni e garanzie

↳Vantaggi:
– Ottimizzazione delle condizioni
– Supporto per rinnovo affidamenti
– Supporto per nuovi affidamenti


  • Monitoraggio Centrale rischi
    • Autodiagnosi “andamentale bancario” e centrale rischi

↳Vantaggi:
– Ottimizzazione delle condizioni
– Assicurare continuità al business


  • Analisi del quadro normativo delle agevolazioni disponibili a supporto del finanziamento

↳Vantaggi:
– Non perdere opportunità di accesso agevolato alle fonti


  • Benchmarking e posizionamento competitivo
    • Benchmarking performance econ./fin.settoriale
    • Benchmarking performance econ./fin. direct competitors

↳Vantaggi:
– Supporto per budgeting
– Supporto per M&A
– Supporto per cap.ex.
– Supporto per business planning

Analisi delle opportunità di riduzione del fabbisogno e delle perdite tramite azioni mirate su clienti, fornitori e magazzino.


FASI DI PROCESSO :

  • Analisi ABC di clienti e fornitori
    • Concentrazione/dispersione
    • Nostri tempi medi di incasso/pagamento
    • Insoluti, incagli, perdite
    • Tempi medi di incasso e pagamento

↳Vantaggi:
– Comprensione dei livelli di concentrazione e di rischio su clienti e fornitori


  • Analisi dello stato di salute di clienti e fornitori
    • Calcolo rating di affidabilità su principali clienti e fornitori (in ABC)

↳Vantaggi:
– Calcolo fido per cliente e fornitore
– Modifica del fido attuale


  • Benchmarking e posizionamento competitivo
    • Riduzione dilazione clienti/aumento dilazioni da fornitori
    • Concessione sconti a clienti e aumenti a fornitori a fronte di riduzioni e aumenti di dilazioni

↳Vantaggi:
– Calcolo economico del trade off


  • Simulazione effetti manovre su controparti in difficoltà (da BB a D – speculative grade)
    • Riduzione fido a clienti
    • Abbandono clienti e fornitori
    • Piano rientro da clienti e/o ristrutturazione posizione
    • Richiesta garanzie a clienti

↳Vantaggi:
– Calcolo economico del trade off


  • Analisi rotazioni articoli a magazzino
    • Scorta minima
    • Slow moving
    • No moving

↳Vantaggi:
– Orientarsi verso un modello “lean” della produzione

Come progettare la crescita del valore aziendale ai fini di un suo realizzo nel breve-medio termine.


VALORE DI AZIENDA & PROCESSO DI REALIZZO :

  • Analisi del contesto iniziale
    • Studio dei fondamentali economici e patrimoniali aziendali di partenza
    • Valutazione aziendale di partenza
    • Studio del livello di adeguatezza del bilancio ai principi contabili e della solidità del sistema contabile-amministrativo in genere
    • Inquadramento governance aziendale
    • Competitors financial benchmark
    • Market trend (studio di settore)

  • Formulazione ed attuazione del piano di accompagnamento alla creazione di valore aziendale nel breve-medio termine (max 3 anni)
    • Accorgimenti/miglioramenti alla governance
    • Accorgimenti/miglioramenti alla struttura societaria
    • Accorgimenti/miglioramenti al sistema contabile e di controllo di gestione
    • Accorgimenti/miglioramenti al piano di investimenti
    • Accorgimenti/miglioramenti alla politica e pianificazione fiscale
    • Analisi e definizione delle variabili da valorizzare nel modello di crescita
      aziendale (es. fatturato, redditività, investimenti, quota di mercato, acquisizioni esterne, ecc)
    • Analisi e definizione di eventuali partner di accompagnamento (es. fondi di private equity, ecc)
    • Analisi e definizione migliori alternative di way out (es. quotazione, vendita ad investitori industriali, vendita a fondi di private equity, ecc)

  • Sistema di controllo e di verifica della creazione del valore
    • Revisione e validazione dei piani economici-finanziari annui e di medio termine
    • Verifica annuale del valore aziendale (Enterprise value)
    • Presa di contatto con le controparti per attuazione way out

La finanza di impresa oggi a portata delle PMI: come progettare il consolidamento del debito ed un corretto ricorso alle fonti, attraverso un adeguato processo alla formulazione ed attuazione del business plan.


BUSINESS PLAN E STRUTTURA PATRIMONIALE :

  • Analisi della qualità e composizione delle fonti
    • Piani ammortamento debiti a scadenza
    • Peso dei debiti a revoca ed autoliquidanti
    • Analisi degli insoluti/sconfinamenti
    • Analisi delle garanzie prestate
    • Costo effettivo del debito attuale e previsionale
    • Patrimonializzazione
    • Previsione investimenti

↳Vantaggi:
– Comprendere il reale bisogno e la reale fattibilità di convenienza del consolidamento del debito


  • Predisposizione del piano finanziario pluriennale
    • Verifica delle conseguenze in termini di interessi e spese
    • Verifica delle conseguenze in termini di indebitamento complessivo
    • Verifica delle conseguenze in termini di rating
    • Approvazione interna del piano

↳Vantaggi:
– Misurare in anticipo la convenienza delle ristrutturazione


  • Presentazione richiesta di consolidamento
    • Contatto istituti e raccolta disponibilità di massima
    • Presentazione della richiesta con eventuale asseverazione del piano
    • Negoziazione e definizione della richiesta

↳Vantaggi:
– Accompagnare e assistere l’impresa in fase di formulazione della richiesta di consolidamento

Un partner professionale cui affidarsi per la gestione globale della crisi aziendale, la ricerca della migliore via di uscita possibile e la sua attuazione.


LE TAPPE PER UNA VIA DI USCITA POSITIVA ALLA CRISI DI IMPRESA :

  • Captare in anticipo i segnali premonitori della crisi per avere più opportunità di gestione della stessa
    • L’analisi di bilancio e della centrale rischi ai fini del giudizio di sostenibilità del debito e di possibilità residua di turnaround interno
    • Il monitoraggio della “continuità” ai fini della sua preservazione in attesa del piano

↳Vantaggi:
– Attivare comportamenti proattivi verso il sistema (banche e fornitori in primis) in modo da salvaguardare tutte le residue possibilità di gestione autonoma della crisi
– Interporre un consulente nel rapporto con le controparti


  • Le implicazioni patrimoniali personali e aziendali
    • Analisi legale degli impegni e delle garanzie

↳Vantaggi:
– Proteggere al meglio i patrimoni coinvolti
– Coordinare al meglio i profili legali con quelli aziendalistici e finanziari


  • La formulazione del piano strategico
    • Turnaround interno
    • Ristrutturazione del debito
    • Concordato in continuità
    • Concordato liquidatorio

↳Vantaggi:
– Mettersi in condizione di scegliere la strada migliore tra quelle realmente possibili, facendolo nel
momento giusto


  • L’attuazione del piano operativo
    • La asseverazione del piano
    • La presentazione del piano
    • La gestione dei rapporti con i creditori (banche, fornitori, ecc)
    • La ricerca e l’ottenimento del consenso
    • L’attuazione del piano

↳Vantaggi:
– Interporre un consulente nel rapporto con le controparti il quale condivide il rischio ed il risultato del progetto

Un partner stabile e professionale che assicura copertura su tutte le fasi dell’articolato processo di M&A, sia per chi “vende” che per chi “compra”.


M&A PROCESS :

  • Analisi strategica degli obiettivi di breve e medio/lungo
    • Analisi e definizione dei trade off di un processo di M&A e della sua concreta fattibilità al caso specifico

↳Vantaggi:
– Non iniziare alcuna attività se questa non ha minimi pre-requisiti di fattibilità
– Non perdere opportunità latenti


  • Lancio della iniziativa: ricerca e contatto
    • Definizione del target e della short list
    • Contatto

↳Vantaggi:
– Spersonalizzare il contatto, mantenendo massima riservatezzai
– Allargare orizzonti su potenziali targets, oltre i “soliti noti”
– Risparmiare risorse interne in fase di contatto, in quanto trattasi di attività “time consuming”


  • Prevalutazione e lettera di intenti, struttura della operazione
    • Pre-valutazione
    • Impegno alla riservatezza
    • Lettera di intenti
    • Struttura della operazione

↳Vantaggi:
– Non sbagliare il primo approccio che spesso è determinante per il prosieguo dell’operazione
– Evitare perdite di tempo con controparti non serie o non decise
– Ottimizzare impatto fiscale dell’operazione, coniugandolo con la migliore governance possibile ed il massimo abbattimento dei rischi


  • Due diligence e valutazione
    • DD contabile e bilancistica
    • DD business
    • DD fiscale
    • DD lavoro
    • DD legale

↳Vantaggi:
– Minimizzare i rischi dell’operazione
– Acquisire concetti e nozioni da tradurre in clausole contrattuali
– Definire il “giusto prezzo”


  • Closing
    • Contratto
    • Patti parasociali

↳Vantaggi:
– Evitare contratti “infiniti” senza rinunciare alle garanzie importanti sia in fase di closing che post


  • Post closing control
    • Controllo di gestione
    • Controllo finanziario

↳Vantaggi:
– Assicurare il controllo finanziaio dell’investimento
– Assicurare il reporting

Come progettare le condizioni di redditività di un investimento, il suo fabbisogno finanziario, il suo ritorno.


FASI DEL PROCESSO DI ANALISI E DECISIONE DELL’INVESTIMENTO:

  • Raccolta dati iniziale
    • Analisi delle singole parti componenti l’investimento complessivo
    • Analisi preventivi di acquisto da fornitori
    • Analisi costi di produzione in economia
    • Analisi tempi di consegna e di avvio della produzione

↳Vantaggi:
– Gestire il rischio dei tempi di set up e dei costi di acquisto e produzione per non subire imprevisti e ritardi


  • Analisi del contesto di mercato di sbocco dell’investimento
    • Analisi del fatturato e dei prezzi di vendita previsionali
    • Analisi dei volumi di domanda e delle quote di mercato dei competitors
    • Analisi dei preventivi e dei contratti da clienti relativi a beni/servizi prodotti dall’investimento in analisi

↳Vantaggi:
– Gestire il rischio e le variabili di mercato dell’investimento


  • Analisi del contesto di funzionamento dell’investimento
    • Analisi tempi di progettazione, produzione, installazione, collaudo
    • Analisi dei costi di manutenzione
    • Analisi dei costi accessori di attivazione (es.allacciamenti, ecc)
    • Analisi dei piani di ammortamento (civilistici, fiscali, gestionali)
    • Analisi dei consumi energetici
    • Analisi del fabbisogno di spazio e di personale diretto ed indiretto
    • Analisi e definizione della capacità produttiva e del suo livello di sfruttamento
    • Analisi e definizione della produttività oraria e dei livelli qualitativi (scarti)

↳Vantaggi:
– Gestire il rischio e le variabili di funzionamento dell’investimento


  • Definizione degli indicatori chiave (Key Performance Indicators – KPI) di controllo della performance dell’investimento
    • Calcolo del costo orario standard di funzionamento
    • Calcolo della produttività oraria standard media (in relazione ai principali beni/servizi oggetto di vendita)
    • Calcolo del costo standard di trasformazione e del pricing obiettivo (in relazione ai principali beni/servizi oggetto di vendita)

↳Vantaggi:
– Definire a priori gli obiettivi di resa e sfruttamento dell’investimento


  • Analisi del fabbisogno finanziario e del ritorno
    • Stima del cash flow mensile sia sul “capitale fisso” che sul capitale circolante ed il conseguente fabbisogno finanziario
    • Analisi e definizione del mix ottimale e sostenibile di finanziamento dell’investimento (debito e capitali propri)
    • Calcolo del tempo stimato di pareggio dell’investimento (pay back period)
    • Calcolo del ritorno stimato dell’investimento (Valore attuale netto – NPV e Tasso interno di rendimento – IRR)

↳Vantaggi:
– Definire la misura e la migliore forma tecnica di finanziamento

SERVIZI OFFERTI :

  • Valutazione d’azienda mediante i più diffusi metodi valutativi:
    • Metodo misto patrimoniale reddituale
    • Metodo dei flussi di cassa attualizzati (DCF)
    • Metodi dei moltiplicatori (EBITDA, P/E, ecc)
    • Verifica valori su transazioni comparabili
    • Analisi e definizione dettagliata delle assumptions
    • Relazione completa e curata nella forma quale strumento di comunicazione aziendale

↳Vantaggi:
– Garanzia utilizzo parametri corretti, aggiornati ed accettati nella migliore prassi (tassi di sconto,
moltiplicatori, quozienti di rischio, ecc.)
– Garanzia di scelta del metodo più adeguato rispetto al contesto
– Garanzia di tempi rapidi di evasione della pratica


  • Perizie giurate di stima al servizio delle operazioni societarie straordinarie:
    • Conferimenti
    • Trasformazioni
    • Fusioni, scissioni
    • Affrancamenti di partecipazioni

↳Vantaggi:
– Indipendenza di giudizio
– Supporto alle riunioni e decisioni degli organi societari (cda, soci, sindaci, revisori, ecc)


  • Valutazioni al servizio delle operazioni di M&A e dei processi di passaggio generazionale:
    • Pianificazione impatto fiscale sul cedente e sull’acquirente a seconda della strutturazione
      giuridica della operazione
    • Supporto alla definizione clausole economiche all’interno del contratto (es. prezzo, garanzie,
      earn out, ecc)
    • Supporto alla due diligence
    • Supporto alla ristrutturazione societaria in ottica successoria (es. creazione holding,  creazione patti di famiglia, ecc)

↳Vantaggi:
– Indipendenza di giudizio
– Sicurezza di giudizio frutto della specializzazione sulla materia